Un tuffo nel passato tra radio e dischi in vinile

http://www.iltempo.it/abruzzo/cultura/2014/05/14/un-tuffo-nel-passato-tra-radio-e-dischi-in-vinile-1.1249733

Un tuffo nel passato tra radio e dischi in vinile

Sta tornando di moda accendere il giradischi e riascoltare una canzone da un vecchio disco in vinile. Sta tornando di moda la radiolina portatile. E molte aziende di elettronica…

Sta tornando di moda accendere il giradischi e riascoltare una canzone da un vecchio disco in vinile. Sta tornando di moda la radiolina portatile. E molte aziende di elettronica sfidano il passato realizzando radio con un look dal sapore vintage. Ma il vero vintage è quello che si può vivere domencia prossima a Nereto, dove è in programma la 23ª edizione della Mostra Scambio di Radio d’Epoca e di Apparecchiature per Telecomunicazioni. L’evento si svolgerà presso l’area espositiva della nuova zona industriale. Per tutta la giornata, la mattina dalle 9 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 18, con ingresso libero, i visitatori potranno ammirare i numerosi banchi allestiti da espositori provenienti da tutta Italia e reperire radio d’epoca, manopole, componenti introvabili, ricambi, manuali, schemi, editoria specializzata, vecchie apparecchiature per telecomunicazioni, strumenti di misura e tanto altro. Anche quest’anno, ciascun espositore oltre a tutto il materiale che porterà con sé per lo scambio, presenterà anche il pezzo più importante della propria collezione, solo a fini espositivi. Saranno premiati gli espositori che recheranno gli oggetti più rari ed introvabili. È prevista la partecipazione di tantissimi ospiti d’eccezione. Tra questi non poteva mancare Scipione di Stefano, socio ultracentenario, fondatore della sezione Ari di Nereto, nonché più longevo radioamatore del mondo.

La mostra mercato sarà anche l’occasione per fare il punto sui lavori relativi alla costruzione dell’edificio che ospiterà il “Museo della Radio e delle Telecomunicazioni della Val Vibrata”. Ma per i visitatori sarà l’occasione per un viaggio nel passato tra vecchi giradischi, radio a valvole e a transistor, ricordi di gioventù che con il passare degli anni si caricano di nuovi significati e di emozioni che si rinnovano ad ogni bancarella, di fronte ad ogni piccolo particolare. Un appuntamento diventato una delle manifestazioni più importanti d’Italia riuscendo a portare nel piccolo comune vibratiano decine di stand e migliaia di visitatori. Sono già tanti i pezzi a disposizione del museo che l’associazione ha già catalogato. L’organizzazione è a cura della sezione Ari di Nereto, con i soci radioamatori che nel corso degli anni oltre a dedicarsi alla promozione culturale della radio si sono impegnati per dotare le vallate del Tronto, del Vibrata e del Salinello di ponti di comunicazione che permettono di essere sempre in collegamento, anche nelle situazioni più critiche e pericolose, come nei di calamità naturale. Un impegno che ha visto l?associazione installare a Colonnella due ponti ricevitori (Vhf eUhf) per la copertura radio completa delle vallate e dotarsi di un impianto di ricezione televisivo satellitare e di tante altre apparecchiature ricetrasmittenti necessarie per il perfetto funzionamento del Com (centro operativo misto). Un hobby che in momenti di emergenza diventa anche un importante collegamento tra la protezione civile e le popolazioni interessate da eventi calamitosi.

Intanto, però, il prossimo obiettivo è quello di ricordare il passato, rivviere ricordi e far conoscere ai più giovani come si è approdati alla moderna tecnologia,