Archivio tag: ristampa

Ristampa deluxe per “Superunknown” dei Soundgarden

http://www.labottegadihamlin.it/news/7601-ristampa-deluxe-per-superunknown-dei-soundgarden.html

Ristampa deluxe per “Superunknown” dei Soundgarden

L’8 marzo del 1994 arrivava nei negozi il quarto album dei Soundgarden, Superunknown. Per festeggiare il ventennale, che c’è di meglio di una massiccia ristampa, come usa oggi?

Il 3 giugno sarà disponibile negli store per A&M Records e UME un cofanetto con la “super deluxe edition” dell’album. Al suo interno, ben cinque dischi: una versione rimasterizzata della tracklist originaria, un mix in Blu-ray audio 5.1 Surround Sound, più tutta una serie di demo, registrazioni dalla sala prove e b-side. In più, un libro rilegato con la copertina pesante con le cover dell’album stampate con tecnica lenticolare, le note di David Fricke, fotografie inedite e un nuovo artwork, ridisegnato da Josh Graham.

La ristampa sarà disponibile anche in versione deluxe doppio CD e doppio LP (vinile da 200 grammi). Giusto per non farsi mancare nulla, visto che il 19 aprile prossimo cade il Record Store Day, i singoli tratti dal disco – Spoonman, The day I tried to live, Black hole sun, My wave e Fell on black days – saranno pubblicati su altrettanti vinili in edizione limitata da 10’’.

La band, originariamente scioltasi nel 1997, è tornata insieme nel 2010. Chris Cornell, Kim Thayil, Ben Shepherd e Matt Cameron hanno pubblicato due anni fa il nuovo album, King animal. Chissà che la ristampa di Superunknown non faccia da traino a qualche altra novità in casa Soundgarden…

Le colonne sonore di “Twin Peaks” ristampate in vinile

http://www.labottegadihamlin.it/news/7375-le-colonne-sonore-di-twin-peaks-ristampate-in-vinile.html

Le colonne sonore di “Twin Peaks” ristampate in vinile

Ecco una notizia che farà felici i fan di David Lynch. Le colonne sonore della prima stagione di Twin Peaks, la leggendaria serie tv ideata dal regista americano (con Mark Frost) e trasmessa dal 1990 al 1991, e di Twin Peaks: fuoco cammina con me, il film del 1992 che ne rappresenta il prequel, saranno ristampate in vinile.

L’operazione, approvata dallo stesso Lynch, sarà curata dalla Death Waltz Recordings. Le soundtrack, entrambe realizzate da Angelo Badalamenti, saranno ristampate in vinile color ciliegia (Twin Peaks) e caffé (Fuoco cammina con me). Al momento non si conoscono né la data di pubblicazione né il prezzo, ma vi consigliamo di tenere sott’occhio il sito della Death Waltz.

Baustelle: torna in CD e vinile La moda del lento

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=26522&sz=2

Il secondo album dei Baustelle “La moda del lento”, da tempo fuori catalogo, il 3 dicembre prossimo, a dieci anni dall’uscita, torna disponibile nei negozi. Due brani del disco sono proposti dal gruppo nel corso del “Minimal Fantasma Tour”.

Il disco torna ad essere nuovamente disponibile su cd e su piattaforma digitale, in occasione del suo decennale (era uscito nel 2003) e, qualche giorno dopo, anche in versione doppio lp a tiratura limitata. Entrambi i prodotti, oltre che nei negozi di dischi, saranno disponibili nell’area store del sito ufficiale della band.

Pubblicato dalla Sony Music, l’album contiene canzoni che hanno fatto la storia del gruppo, come i singoli “Arriva lo yé-yé”, “Love affair”, “EN”, Mademoiselle boyfriend” e “La canzone di Alain Delon” oltre alla title-track e a “Reclame”, attualmente proposte in concerto nel corso del tour.

Dopo l’ottimo esordio di domenica scorsa (17 novembre) al Teatro De Micheli di Copparo (FE), i Baustelle sono pronti a portare in giro per l’Italia il loro nuovo spettacolo, intitolato “Minimal Fantasma Tour” per il quale si preannunciano alcune importanti novità la prima delle quali riguarda proprio l’idea centrale del concerto, che è quella di semplificare la veste musicale dei brani per trasportarli in una dimensione acustica più leggera, intima e “vera”.

“Vi faremo sentire le nostre canzoni spogliate da sonorità e arrangiamenti sofisticati per riscoprire la vera essenza dei brani che verranno eseguiti, non in completa nudità, ma praticamente in bikini”, spiega Francesco Bianconi, “gli strumenti elettrificati saranno ridotti al minimo e ci sarà un quartetto d’archi a rendere meno impudica la nostra nudità. Ci saranno alcune canzoni di “Fantasma” in versione da camera, spogliate dal massimalismo orchestrale scelto per il disco. E lo stesso trattamento sarà riservato a canzoni più vecchie del nostro repertorio e a qualche cover. Una sfida per noi, un viaggio alla ricerca dell’essenza della cosiddetta Canzone”.

Per fare questo, i Baustelle saranno accompagnati sul palco da una differente line up, che vede, oltre ai tre componenti storici del gruppo (Francesco Bianconi, Rachele Bastreghi e Claudio Brasini), tre musicisti (Ettore Bianconi, tastiere, campioni, melodica; Diego Palazzo, chitarra, piano; Alessandro Maiorino, basso elettrico e acustico) e il quartetto AltriArchi guidato dal primo violino Daniele Richiedei (con Vincenzo Albini, violino; Marco Pennacchio, violoncello; Valentina Soncini, viola).

La prima delle sette tappe di questo nuovo tour è prevista per il 29 novembre al Teatro Splendor di Aosta e a seguire: il 3 dicembre al Teatro Lyrick di Assisi (PG), il 6 al Teatro Acacia di Napoli, il 16 al Teatro Nuovo San Giovanni da Udine di Udine, il 18 al Teatro Colosseo di Torino, il 21 all’ Auditorium della Conciliazione di Roma e il 28 dicembre al Teatro Politeama di Prato.

Novità anche nel repertorio, che vede l’uscita di scena di alcuni dei brani portanti dell’album “Fantasma” in favore di un pugno di vecchie canzoni ( come ad esempio “Sergio”, “Perché una ragazza d’oggi può uccidersi?”, “Cuore di tenebra”, “Gomma” e “La canzone del Riformatorio”) e di alcune preziose cover, come “Stranizza d’amuri” di Franco Battiato o “Signora ricca di una certa età” (versione in italiano di “Lady of a certain age” dei Divine Comedy).

Le date del tour:

29 novembre: Teatro Splendor – Aosta
3 dicembre: Teatro Lyrick – Assisi (PG)
6 dicembre: Teatro Acacia – Napoli
16 dicembre: Teatro Nuovo San Giovanni da Udine – Udine
18 dicembre: Teatro Colosseo – Torino
21 dicembre: Auditorium della Conciliazione – Roma
28 dicembre: Teatro Politeama – Prato

Orfeo 9: pubblicate due ristampe in vinile della prima opera rock italiana

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=26525&sz=5

A quarant’anni dalla prima pubblicazione di Orfeo 9 arrivano due diverse ristampe in vinile dell’opera composta e interpretata da Tito Schipa Jr.: caso più unico che raro in Italia, il doppio album uscito nel 1973 su etichetta Fonit Cetra giunge così alla dodicesima edizione, passando nel tempo da un supporto musicale all’altro (vinile, musicassetta, Cd e stores digitali) e contaminando diverse generazioni.

Per la registrazione del disco l’autore scelse interpreti e musicisti che solo in seguito si sarebbero affermati come delle vere stelle nel proprio settore: il premio Oscar Bill Conti (coinvolto nel progetto come arrangiatore e direttore d’orchestra), Tullio De Piscopo (alla batteria), Renato Zero (il Venditore di Felicità, presenza latente ma costante al fianco di Orfeo, interpretato dallo stesso Schipa Jr. ), Loredana Bertè (tra i narratori).

Le due edizioni in vinile sono edite da BTF, etichetta specializzata in rock progressivo italiano, che già nel 2009 si era occupata della ristampa su Cd cartonato tuttora in commercio. Ora, nel 2013, l’undicesima versione è la fedele riproduzione dell’edizione originale: contiene quindi il doppio Lp, il libretto con i testi, e la copertina è quella ormai nota che ritrae il primo piano di Orfeo con gli occhi dipinti. La dodicesima versione è una Limited Edition Coloured Splatter e differisce dall’altra per i vinili schizzati sulla superficie.

Queste uscite discografiche vanno ad aggiungersi all’ampio catalogo dei collezionisti di ORFEO 9, e seguono di pochi mesi l’uscita dello Spartito per canto e pianoforte dell’opera (editore Edup, pp. 200). E’ in dirittura d’arrivo anche la produzione del DVD della trasposizione cinematografica del disco: il supporto conterrà, oltre al film in versione restaurata (con gli interpreti già citati), degli extra che gli appassionati non potranno non apprezzare.

Nell’attesa, è possibile assistere alla proiezione del film ogni ultimo venerdi del mese all’Azzurro Scipioni di Roma, gestito da Silvano Agosti, che lo ha inserito nella programmazione perenne del suo cinema (info: www.orfeo9.it)